A Gallarate si va al ballottaggio, Cassani in vantaggio su Guenzani

E ballottaggio sia. Sono arrivati stamattina all’alba i risultati ufficiali di queste amministrative a Gallarate. La sfida del 19 giugno si giocherà tra Andrea Cassani ed Edoardo Guenzani. Alta l’astensione anche a Gallarate: il 44,75% degli elettori non si è presentato alle urne.

Andrea Cassani, candidato del centrodestra, si posiziona al primo posto con il 47,31%. Soprattutto all’inizio il leghista ha sperato in un’affermazione al primo turno, poi man mano Guenzani ha recuperato la percentuale necessaria per rinviare di due settimane il finale di partita. «Abbiamo raggiunto un buon risultato – commenta il candidato sindaco -, i gallaratesi hanno voglia di cambiare pagina e questo risultato ne è l’ennesima dimostrazione». Ha vinto in 46 sezioni su 49.

Il sindaco uscente e candidato sindaco della coalizione di centrosinistra Edoardo Guenzani ottiene il 35,73% dei voti. Guenzani ha seguito i risultati dal suo “quartier generale” a Cedrate (il quartiere dove ha avuto il miglior risultato). Nel centrosinistra, dopo iniziale delusione, c’è la convinzione che la partita è ancora aperta, considerando le percentuali prese dalle varie liste civiche non allineate ai due poli e considerando la variabile dell’astensione.

Leggi anche: il voto quartiere per quartiere (clicca qui)

Con il 5,73% delle preferenze segue, al terzo posto, Rocco Longobardi, candidato sindaco della lista civica La Nostra Gallarate 9.9. «Siamo contenti, vogliamo portare avanti il nostro progetto e perciò ci confronteremo con le altre forze politiche in gioco» commenta Longobardi. Già durante la chiusura della sua campagna elettorale Rocco Longobardi aveva anticipato che avrebbe discusso insieme alla sua squadra nella giornata di lunedì per decidere con chi schierarsi in caso di ballottaggio.

Al quarto posto si posiziona Roberto Borgo, che con la sua civica ha ottenuto il 4,44% di preferenze. «I cittadini avranno ancora due settimane per decidere il futuro dei prossimi 5 anni di Gallarate» ha commentato, quasi all’alba, Borgo.

La lunga notte elettorale a Gallarate: qui potete riguardare la diretta multimediale di VareseNews (clicca qui)

Segue Piero Osvaldo Bossi, candidato sindaco di Gallarate a Sinistra, con il 2,71% di preferenze: è una percentuale che non consentirebbe alla sinistra di entrare in consiglio comunale (obbiettivo politico dichiarato). Durante la notte dello spoglio, nelle file di GAS c’era anche molta attenzione per la sfida a sinistra con SEL, che invece appoggia Guenzani.

Infine si trovano Gianni Sparacia e Pietro Romano, rispettivamente con l’1,98% e il 2,1% di voti.

Seguici anche su:

Facebook www.facebook.com/gallaratealvoto
Telegram sul canale telegram.me/elezionigallarate
Newsletter: una mail alla settimana per conoscere quello che è successo. Iscriviti alle newsletter dedicate compilando il form all’indirizzo www.varesenews.it/newsletter
WhatsApp: servizio gratuito per riceverlo invia al numero 335 7876883 il testo ELEZIONI ON Gallarate

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *