Sommaruga: "Vogliamo portare a compimento il lavoro iniziato"

Francesco Sommaruga, sindaco uscente di Albizzate, lancia ufficialmente la sua candidatura, confermando la disponibilità già avanzata mesi fa ad un secondo mandato: lo sostiene l’attuale maggioranza uscente di “Noi Insieme Valdarno Tarabara Albizzate”, «con persone di esperienza a cui si uniranno dei volti nuovi grazie ai quali garantire nuove energie, nuove competenze e nuove idee».

sommaruga-francesco-albizzate-noi-insiemeA 64 anni, una carriera da manager nel privato, un lungo impegno da dirigente sportivo locale e 5 anni di mandato da sindaco per la lista civica Noi Insieme per Albizzate ha deciso di aspettare ancora un po’ prima di godersi la pensione. La sua scelta è dettata dalla volontà di «portare a termine i molti progetti iniziati in questi anni e poter finalmente lasciar un’impronta profonda sul territorio», dopo che la sua amministrazione «si è trovata a gestire anni difficilissimi dal punto di vista economico per gli enti locali».

Nel corso della sua presentazione ha ricordato il lavoro fatto negli ultimi cinque anni in diversi ambiti, pur dovendo far fronte alla riduzione della disponibilità di spesa per gli investimenti in conto capitale. «Si è passati da oltre 1,5 milioni di euro all’anno tra il 2001 e il 2010, i dieci anni precedenti all’insediamento, ai circa 350 mila euro disponibili annualmente tra il 2011 e il 2015» ha ricordato il primo cittadino in carica.

Sommaruga ha rivendicato l’attenzione a quei settori in cui si può progettare e costruire percorsi anche senza grandi risorse:  «il mondo della cultura e le scuole hanno visto una presenza forte e costante dell’amministrazione, concretizzatasi in una rinnovata vita culturale nel paese, e un attenzione che mancava da molto tempo verso le scuole beneficiarie di molti piccoli investimenti mirati. Lo stesso è stato fatto avviando numerose collaborazioni e iniziative con le associazioni sportive e creando un fitto calendario di celebrazioni in occasione delle ricorrenze istituzionali». La maggioranza uscente sottolinea anche l’aumento della spesa rivolta ad aiutare chi – in anni di crisi che ancora colpisce pesanemente singoli e famiglie – si trova in difficoltà: «Noi Insieme ha scelto di affrontare la questione di petto in un settore molto sotto pressione come quello dei servizi sociali: se il bilancio del 2011 prevedeva una spesa pari a 410.000,00 nel bilancio appena approvato nel 2016 è arrivato a ben 772.000,00 euro».

Sommaruga riconosce le difficoltà nel quinquennio passato a far fronte agli investimenti: una situazione sbloccata di recente solo grazie alla chiusura di alcuni mutui, che ha consentito di aprire i nuovi cantieri. «Che alcune aree del paese abbiano bisogno di qualche intervento strutturale è una realtà ben presente alla giunta uscente. La realtà purtroppo è che i soldi per fare quegli investimenti sono si stati nella disponibilità del Comune di Albizzate, ma non durante questo mandato amministrativo. La volontà di proseguire l’esperienza di questi anni è legata anche al desiderio di poter portare a termine diversi interventi già programmati o in avanzata fase di progettazione ma i cui cantieri vedranno la fine dopo la scadenza del mandato».

Sommaruga tra le opere avviate cita «il completamento riadattamento Scuola Materna via Parini, la sistemazione Parcheggio di via Colombo, la riqualifica stradale di via Montello, la riqualificazione dell’area interna alla Stazione Ferroviaria (la convenzione con le Ferrovie è stata definita, l’inizio dei lavori programmato per aprile), la realizzazione del passaggio pedonale protetto per l’accesso alla Stazione, il rifacimento totale dell’illuminazione Pubblica (iter burocratico concluso, entro fine anno completamento lavori)». E ancora il capitolo della «deframmentazione ecologica», con il rifacimento argini e la realizzazione del Parco Pubblico per bambini in Via Colombo («in fase di ultimazione») e una seconda fase in programma tra primavera ed estate.

«Una affollamento di cantieri in chiusura di mandato dettato non da esigenze elettorali – chiarisce il sindaco – ma proprio dalla particolare situazione di bilancio del Comune di Albizzate. Di fatto l’amministrazione Sommaruga ha potuto lavorare a pieno regime sui lavori pubblici solo dal 2015 e questi sono i risultati».

Roberto Morandi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *