Lista Borgo: “Neutrali al ballottaggio”

«Neutralità rispetto ai due candidati rimasti al ballottaggio». È la posizione definitiva dellalista civica Borgo Sindaco. È la conseguenza della scelta fatta dal centrosinistra, che non ha concluso l’apparentamento. Una scelta – quella dell’apparentamento, cioè dell’alleanza formale al secondo turno – che la lista Borgo Sindaco aveva valutato (con una richiesta specifica di garanzie su quattro punti programmatici) anche sulla base di precedenti contatti con la coalizione di Guenzani, nella settimana appena trascorsa.
«Facciamo presente che nello stesso era espressamente indicato che la richiesta di un incontro rivolta alla lista  era stata avanzata a noi dal centrosinistra martedì scorso dato che la lista borgo non ha cercato mai nessuno» scrivono quelli della lista Borgo. «Si è dunque deciso di portare al tavolo del centrosinsitra nessuna altra richiesta che non fosse quella dei 4 punti programmatici a favore di Gallarate poi resi noti mezzo stampa. Nessun posto di governo nè di sottogoverno è stato richiesto perchè non ci interessano, e soprattutto il tutto è avvenuto alla luce del sole ferma restando la libertà dei nostri elettori che è sacra».
«Quindi noi non abbiamo strizzato nessun occhio a nessuno nè tantomeno chiesto un apparentamento a scatola chiusa bensì abbiamo solo fatto il nostro dovere con estrema linearità e condivisione interna. Cogliamo l’occasione per evidenziare che questo problema non si è posto con il centrodestra perché esso stesso ha escluso esplicitamente l’ipotesi di un contatto con noi. Nel caso noi avremmo avuto il medesimo comportamento con la dovuta aggiunta di qualche significativa precisazione. Alla luce di tutto ciò la lista ribadisce quindi la sua coerente neutralità rispetto ai due candidati rimasti al ballottaggio».

Seguici anche su:

Facebook www.facebook.com/gallaratealvoto
Telegram sul canale telegram.me/elezionigallarate
Newsletter: una mail alla settimana per conoscere quello che è successo. Iscriviti alle newsletter dedicate compilando il form all’indirizzo www.varesenews.it/newsletter
WhatsApp: servizio gratuito per riceverlo invia al numero 335 7876883 il testo ELEZIONI ON Gallarate

 

5 risposte a “Lista Borgo: “Neutrali al ballottaggio”

  1. GMT

    La vera verità
    La lista civica Lista Borgo – Cittadini per Gallarate ha scelto un candidato sindaco che non ha raggiunto il ballottaggio.
    E’ evidente la primazia di coloro che in essa si sono impegnati e che consente di orientare diversamente le scelte, a vantaggio di un altro candidato sindaco al secondo turno.
    Tecnicamente, sono solo i delegati di lista coloro che possono sottoscrivere un apparentamento, mentre un candidato sindaco è solo l’espressione della lista e non viceversa.
    In un paio di incontri ufficiali, nel silenzio del centrodestra, la Lista Borgo – Cittadini per Gallarate sceglie l’unica ipotesi di apparentamento proposta, con il centrosinistra, solo sulla base della condivisione di quattro punti del programma.
    Il candidato sindaco della lista civica, non è d’accordo, tanto da non sottoscrivere nessuno dei comunicati ufficiali che seguiranno, firma cui la stampa locale guarda a tratti.
    Forse, per non compromettere l’attuale personale vicinanza al centrodestra e la possibilità di rientrarvi, ma portandolo comunque al ballottaggio, vendico delle mancate primarie, ha affossato un apparentamento che avrebbe garantito la presenza in consiglio comunale a coloro che si sono impegnati in un progetto e con un programma serio, credendoci.
    Fine.

  2. Kim

    Ml si scusi. ma non ho capito!!! La verità’ che nessuno ha avuto il coraggio di schierarsi. Per paura di sbagliare cavallo.

    1. massimo gnocchi

      Si sbaglia KIM……che dovrebbe scrivere chi è peraltro. La lista dei consiglieri candidati con il comunicato di sabato scorso ha invece, alla luce del sole, fatto emergere le sue richieste al centrosinistra che ci aveva contattati (ovvero cose per la città e niente per loro…..questa è la politica nuova che scandalizza molti che invece credono sempre a dei secondi fini). Alla luce della mancata chiusura dell’accordo entro il tempo utile per renderlo solare senza trucchi o magheggi vari, ovvero domenica mattina, ed alla luce del fatto che il centrodestra aveva invece escluso in radice di dialogare con noi, i candidati tutti della lista hanno coerentemente ed ufficialmente espresso ieri la loro neutralità rispetto ai due contendenti al ballotaggio. Questo è parlar chiaro. Il resto è inganno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *